Coronavirus banner

EMERGENZA CORONAVIRUS

- Consigli sulle maschere facciali
-



In questi giorni le mascherine "chirurgiche" vanno infossate SEMPRE.

Una premessa importante.
Le maschere FFP3 delle quali si è diffuso l'utilizzo in quanto le uniche realmente sicure per la propria protezione hanno la caratteristica di filtrare molto bene l'aria in entrata, ma di non filtrare affatto quella in uscita.
Di conseguenza sono perfette per i sanitari a contatto con malati certi, perché possano proteggersi dai loro pazienti al 100%.
Al di fuori degli ospedali la attuale situazione comporta che TUTTI DOBBIAMO COMPORTARCI COME FOSSIMO POTENZIALMENTE CONTAGIATI a causa dei 15 giorni in cui non ci si rende conto di esserlo e dei tantissimi casi asintomatici.
Di conseguenza noi tutti siamo "i malati che non devono infettare" non "i sani che non devono infettarsi".
Le mascherine FFP3 quindi non vanno usate al di fuori delle strutture sanitarie in cui si trattano pazienti affetti da coronavirus.
Tutti dovrebbero utilizzare le mascherine "chirurgiche" che sono parzialmente efficaci nel filtrare l'aria in entrata, mentre filtrano molto bene quella in uscita bloccando tutte o buona parte delle goccioline di saliva emesse con la respirazione, con il dialogo e soprattutto con starnuti e colpi di tosse. Questo permette di proteggere gli altri da noi, e questo è ciò che serve.

Tutte le mascherine protettive andrebbero buttate e cambiate dopo ogni utilizzo, o comunque ogni 2/3h, trascorse le quali l'umidità della respirazione e la carica batterica/virale sulla superficie ne riducono drasticamente l'efficacia.
Partiamo dal presupposto che il coronavirus, questo come gli altri, si trasmette al 90% per via aerea, per cui mascherina, ma anche occhiali, sono indispensabili in luoghi frequentati da più persone.

Purtroppo il 99% delle persone non si può permettere di uilizzare una mascherina nuova ogni volta perché ciascuno ne possiede pochissime, o solo una.
Ecco dunque qualche consiglio per utilizzare UNA SOLA mascherina più volte.

- Indossatela SOLO nei momenti necessari, quindi non camminando da soli per strada, se capita, ne in auto, ma solo in presenza di altre persone o in luoghi dove recentemente sono state altre persone, perché appunto dopo poche ore perdono di efficacia e andrebbero buttate. E' IMPORTANTE usarle, ma non sprecarle.

- Mentre le indossate non toccate MAI la parte esterna in quanto è quella potenzialmente contaminata. Non abbassatela per telefonare, per respirare meglio, per grattarvi il naso.

- Se ne avete poche, ma più di una, non riutilizzate la stessa mascherina più volte durante la stessa giornata, aspettate il giorno successivo per riutilizzarla perché nel frattempo il virus, con le giuste accortezze, se presente, è morto, o comunque la carica virale si è ridotta.

- Se potete lasciatele più tempo possibile al sole, i raggi UV, seppure blandamente, hanno una azione virucida ed abbassano la carica virale. Inoltre il sole asciuga la mascherina dall'umidità della vostra respirazione e delle eventuali particelle di saliva infetta raccolte durante l'utilizzo, accorciando di tempi di resistenza del virus sulla superficie. (all'interno delle goccioline sopravvive molto di più).

- Tanto la parte esterna quando quella interna vanno considerate contaminate dopo l'utilizzo, per cui non vanno toccate, maneggiate le mascherine dagli elastici e per riporle appendetele dagli elastici, non appoggiatele su una superficie.

- Se avete necessità di poggiarla, ad esempio in auto, fatelo sempre dal lato interno e sempre nello stesso posto.

- Dopo essere state utilizzate non vanno mai messe in tasca ne riposte alla rinfusa, tantomeno assieme ad altre mascherine ancora nuove

- SE EVETE UN APPARECCHIO IGIENIZZANTE A RAGGI UV, PENSO ALLE ESTETISTE ED AI CENTRI ESTETICI UTILIZZATELO! Fa in maniera molto più efficace quello che fa il sole!

PER PROTEGGERSI EFFICACEMENTE VANNO UTILIZZATI ANCHE OCCHIALI, IN QUEST'ALTRO APPROFONDIMENTO VI SPIEGO PERCHE'



Potrebbero interessare anche

• LE RISPOSTE ALLE VOSTRE DOMANDE
• Attività dello studio
• Mappa interattiva
• Autocertificazione precompilata
• Informazioni importanti sull'utilizzo dell'alcol come disinfettante
• Consigli - Disinfezione mascherine con alcol
• Disinfezione tramite raggi UV-C

Questo sito internet non raccoglie alcuna informazione personale, non possiede cookies, tutte le informazioni che fornirete tramite la scheda contatti saranno trattate secondo il vigente regolamento sulla privacy.